Leggendo #65 – Patagonia Express: perché Viaggiare non stanca mai

Leggere un diario di viaggio mentre si è in viaggio può sembrare un paradosso ma ancora più assurdo può sembrare quando, volando verso il Nord, si decide di cominciare a leggere del Sud dimostrando così di avere le idee decisamente poco chiare dal momento che poi, colpo di scena, del Sud non mi è mai importato così molto. Eppure con Patagonia Express di Luis Sepúvelda è successo ciò che mai avrei immaginato: quelle distese immense dell’America del Sud hanno cominciato a farsi spazio nella mia immaginazione, come se i posti visitati finora nella mia Irlanda non fossero già abbastanza sconfinati, come se il mio fosse solo l’inizio di un viaggio destinato a non fermarsi mai.

Perché poi, diciamocelo, Patagonia Express non è poi molto di per sé: sono semplicemente degli appunti presi qua e là in una terra sperduta, poche pagine con tante storie diverse, brevi aneddoti che raccontano la vita di una parte del mondo sconosciuta a molti, una regione sterminata e ritenuta ancora, forse, una sorta di territorio mitico, nemico della modernità e della frenesia. Eppure Luis Sepúvelda riesce a smuovere con poche parole tutta la curiosità che si può provare verso un luogo completamente ignoto, riesce a trasportare la lontana Patagonia nella propria stanza, nella propria testa senza rinunciare a pizzicare la voglia di prendere e partire verso l’oscuro per visitare luoghi magici con nature diverse.

Quell’acquazzone minimo cade, bagna la terra che assetata assorbe l’acqua, e quasi subito le nubi svaniscono. Ma questo basta perché in poche ore tutto il deserto si trasformi in un giardino infinito di fiori intensamente rossi. Le rose di Atacama riescono a vivere solo un paio d’ore, poi il sole le brucia e il vento spazza via i petali arsi.

E cosa si nasconde dietro alla voglia di viaggiare di un grande scrittore, amante dei confini del mondo e tutto ciò che li riguarda? Lei, proprio lei: la Letteratura. Perché in ognuno di noi il desiderio di partire e scoprire posti nuovi nasce in modo differente: alcuni per necessità, altri per pura voglia di evasione, altri ancora per dimenticare il Passato (avvisateli però che verranno perseguitati), alcuni semplicemente per istinto. Pochi (ma buoni) grazie ai Maestri dell’infanzia che hanno scolpito Paesi e Regni nella loro immaginazione.

Lessi i suoi formidabili libri di racconti e i suoi romanzi quando ero bambino, e dalla loro lettura nacque il desiderio di viaggiare, di essere una specie di nomade, il prurito alla pianta dei piedi che mi spinge a vedere che diavolo si nasconde dietro l’orizzonte, a sapere come vivono, sentono, amano, odiano, mangiano e bevono, le genti di altre terre.

Patagonia Express è una piccola spinta per svegliarsi, accorgersi di cosa ci stiamo effettivamente perdendo di questo mondo e capire che spesso abbiamo solo bisogno di un piccolo bagaglio perché il più grande, e il più importante, è semplicemente dentro il nostro cuore.

Come ogni volta, mi metto lo zaino in spalla (..)

 

Annunci

7 thoughts on “Leggendo #65 – Patagonia Express: perché Viaggiare non stanca mai

  1. gran bel libro Patagonia Express. e leggere un libro di viaggi viaggiando è qualcosa che mi piace fare spesso. peccato non viaggi così tanto come vorrei 🙂

    buon viaggio!

  2. Un libro rappresenta sempre un viaggio, ma la letteratura di viaggio (o i diari di viaggio) sono davvero speciali perché ti fanno conoscere luoghi, cose e persone che altrimenti (magari) non avrai mai modo di vedere. Rappresentano un viaggio fatto attraverso gli occhi dello scrittore. Molto belli!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...