Leggendo #50 – Addio Chunky Rice, il Piccolo Principe di Craig Thompson

Vi ricordate il Piccolo Principe? Beh, certamente non è facile dimenticarlo. Ma ve lo ricordate mentre viaggiava per i vari asteroidi dello spazio e ogni tanto il suo pensiero andava a quella rosa che tanto amava e che per molto tempo aveva accudito sul suo piccolo pianeta – asteroide? Ecco. Addio Chunky Rice di Craig Thompson mi ha ricordato tanto la freschezza degli arrivederci del piccolo biondino caduto sulla terra, una storia dolce e così semplice da lasciare il cuore del lettore ripieno d’amore (e di nostalgia).

Chunky Rice è una tenera tartaruga, pronta a partire alla ricerca della sua Vera Casa. Il viaggio, ancora una volta, è la tematica principale di tutta l’opera (un po’ come in quella straordinaria graphic novel di Cyril Pedrosa, Portugal) ma ci sono altre innumerevoli colonne portanti in questo primo lavoro di Craig Thompson, ben lontano da Blankets e Habibi, i due capolavori eccelsi dell’autore che seguiranno le avventure della testuggine.

Perché Addio Chunky Rice è sì un elogio alle partenze, quelle importanti e fondamentali che ognuno di noi si ritrovano ad affrontare almeno una volta nella vita, ma è anche un tributo alle amicizie, quelle indispensabili e più intense, quelle che abbiamo instaurato con una persona speciale ma che poi, in un modo o nell’altro, si sono perse nell’oceano dei se e dei Però. Perché poi: cosa si dovrebbe fare con quell’Amicizia Semi – Distrutta? Tanto vale rinunciare ai propri sogni per cercare di riportarla sulla retta via o forse è meglio lasciarsela alle spalle per cercare la propria strada, ovunque essa ci porterà? Trovare un nuovo amico, magari più surreale, o rimanere legati al passato? L’opera di Craig Thompson racconta tutto ciò, unendo alla storia principale tanti particolari personaggi che riusciranno a entrare nel cuore di ogni lettore.

Sai, la marea sale e scende come un gigantesco respiro.. è stato allora che ho capito di aver trovato un amico per la vita.

Addio Chunky Rice è come un panino dolce appena sfornato: è caldo e sa trasmettere al lettore tanta gioia ma quando poi finisce rimane quella sensazione di amaro in bocca, come quando se ne vorrebbe di più e invece è già tutto terminato. Come quando si sogna di poter ricucire quel qualcosa e invece tanto vale proseguire e lasciarlo sotto le macerie. Come quando la partenza lascia spazio alla fantasia e all’ottimismo ma porta con sé quella scia di malinconia che tutto sommato non fa mai troppo male.

2014-04-09 11.46.58

Annunci

One thought on “Leggendo #50 – Addio Chunky Rice, il Piccolo Principe di Craig Thompson

  1. Pingback: Leggendo #124 – Polpette Spaziali | JustAnotherPoint

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...