Pendolarissima #4 – I Lettori che si incontrano sui Mezzi Pubblici

Quando il treno è in ritardo e ci si annoia. Quando in metropolitana si è in piedi pigiati come sardine. Quando il tram frena bruscamente e quasi si cade in braccio alla signora con la pelliccia. Quando sulla panchina dove si aspetta il bus si respira a pieni polmoni lo smog della città. Insomma, ogni momento è buono per spiare il libro del vicino e scoprire mirabolanti segreti sulla persona che ci affianca nella traversata della metropoli o della campagna.

La noia di quando non c’è nessuno da spiare

Perché è inutile che fingiate indifferenza: lo so bene che anche voi, attenti ma con lo sguardo vacuo, vi divertite a spiare ciò che stanno leggendo i vostri improvvisati compagni di viaggio, grandi o piccini che essi siano. Perché se la Pendolarissima non può leggere durante la guida della sua Utilitaria Triste, fortunatamente si può dedicare alla lettura mentre viaggia in solitaria in treno, in metropolitana, in tram o in bus. Il problema, però, è che spesso il vociferare dei vicini (o l’assenza di un posto sul quale sedere) può impedire l’agognato momento di relax tanto da lasciare solo il piacere di osservare gli altri lettori intenti nel loro Compito.

Perché sì. La conferma che deriviamo da scimmie, babbuini e ogni razza di primate possibile e immaginabile la si ha quando si è pigiati in metro e si osservano quei Lettori Scimpanzé che ad ogni costo devono proseguire la lettura. In piedi, pigiati contro il resto del mondo, cercano di vincere l’umanità leggendo Platone attaccati alle barre della metropolitana, quelle che solitamente si trovano sopra le vostre teste e che in molti, soprattutto la Pendolarissima, non arrivano nemmeno a sfiorare con la punta della dita. Abili nel voltare pagina senza perdere l’equilibrio, i Lettori Scimpanzé non temono la folla, anzi, la disprezzano con la loro saggezza e voglia di Sapere che supera frenate brusche, impiegati in ritardo che spingono per uscire e studenti ribelli che chiacchierano di come l’anarchia salverà il mondo. Come riusciranno, invece, i Lettori Scimpanzé ad assimilare Platone durante il viaggio, questo non ci è dato a sapere. Chissà, per osmosi forse. O grazie alla forza delle gambe che resistono contro la forza di gravità.

I Lettori Fieri, invece, sono quelli che ti sbattono in faccia la loro cultura con un sorriso ben studiato. Se i Lettori Scimpanzé, infatti, sono troppo fichi per farti sottolineare la loro cultura, i Lettori Fieri sono quelli che magari, con un Fabio Volo in mano, ti mostrano come loro sappiano leggere e come, soprattutto, siano agili nel farlo. Il problema, ovviamente, non è Fabio Volo (pace all’anima sua e a tutte le critiche dei radical chic) ma il Lettore Fiero che si vanta di un potere che tutto il resto dell’umanità ha. La cosa divertente, spesso, è che il libro è semplicemente portato sottobraccio: il Lettore Fiero è troppo orgoglioso di sé e del suo stile di vita per farsi vedere mentre legge, deve solo spiattellartelo sotto il naso. Alla Pendolarissima, ovviamente, non rimane che ridere (o piangere) di tutto ciò.

Per fortuna, la Pendolarissima può anche godere della visione dei Lettori Pendolari, quelli semplici e simili a lei. Con un sospiro di sollievo, si siedono nell’agognato posto tanto sudato e si preparano alle rocambolesche avventure del loro più caro compagno di viaggio, il Libro. Senza dover sfoggiare o sottolineare la loro importanza, i Lettori Pendolari si creano il proprio spazio, la proprio bolla esistenziale, e, sorridendo fra sé, godono di tutte le gioie che un buon romanzo può regalare ad una Pendolare stanco, affaticato, nervoso e stressato. Come un grande amico o come una tazza di the fumante quando fuori nevica o piove incessantemente.

Come si sentono i Lettori Pendolari durante i loro viaggi

Ma cosa leggono i Pendolari? Vi stupirà ma in metropolitana si incontrano ancora le frivole signore in età avanzata che leggono gli Harmony (cari e vecchi e sgualciti Harmony) mentre gli uomini in carriera, seri e sofisticati, preferiscono il fascino degli Adelphi, con le loro copertine sobrie, magari in tinta con il colore della cravatta. Una volta la Pendolarissima ha persino avvistato una mamma mentre leggeva “Tutte le Fiabe dei Fratelli Grimm” al suo piccino mentre più in voga, e ancora tanto amati, sono i thriller nordici che mettono un poco di suspense nella quotidianità. Perché insomma, che sia la Divina Commedia o la Sophie Kinsella di turno l’importante è avere un poco di supporto nella frenetica e imprevedibile vita in balia dei mezzi pubblici. Parola di Pendolarissima.

Annunci

4 thoughts on “Pendolarissima #4 – I Lettori che si incontrano sui Mezzi Pubblici

  1. Io leggo ovunque, al momento non sui mezzi (ahimé, significa che non li prendo, quindi che non sto lavorando), ma in fila alla posta, dal dottore. Devo dire, anzi, che sui mezzi non leggo, escluso il treno, che però mi manda sempre in uno stato semi-catalettico poco adatto alla lettura. 🙂
    In compenso, ammetto di “spiare” le copertina dei libri altrui. Poi, ma questo è un altro discorso, trovo molto sensuale una ragazza che legge un libro (vabbè, non tutte). 🙂

    • Io amo leggere ovunque purché sia seduta. Penso che costringersi a leggere in piedi mentre il treno sferraglia o in piedi quando la metro è in orario di punta sia un atto di volersi male e sinceramente non credo si possano godere la pace della lettura e della prosa. Poi beh, a ognuno il suo hobby preferito.

      • Ah, anch’io preferisco stare seduto. In piedi lo faccio alla posta o dal dottore, per vincere la noia o le chiacchiere circostanti. 🙂

  2. Pingback: Pendolarissima #5 – Le lacrime in metropolitana | JustAnotherPoint

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...