Leggendo #22 – Crescere nella diversità con Anya

Un amore a prima vista o in questo caso a primo tatto: la morbidezza della copertina di “Anya e il suo fantasma” di Vera Brosgol sembra quasi fatta apposta per presentarci la morbida Anya, una piccola russa nella grande America pronta ad affrontare le diversità delle due culture e il sempre presente dualismo di questi casi rappresentato da Tradizione e Innovazione. Forti diventano quindi le tematiche trattate, soprattutto se la giovane Anya è un’adolescente con problemi al liceo: i problemi dell’integrazione si mischiano e si confondono con i dubbi e le perplessità di ogni ragazzina intenta ad accettare il suo corpo, a conoscere persone scoprendo che nella realtà non sono belle e splendenti come ci appaiono ai nostri occhi con la logica conseguenza che forse chi ci sembra così sbagliato in fondo forse è ciò che più fa per noi.. I problemi di Anya si moltiplicheranno nel momento in cui cadrà in un pozzo.. e no, non è la tana del Bianconiglio di Alice con una boccetta dalla scritta “Bevimi” ma un pozzo con un vero e proprio scheletro con tanto di fantasma che parla e svolazza!

Tra mirabolanti avventure e tanta ironia la trama scorre veloce e ci trascina tra le tavole, nero e sfondo viola tanto che pare fatto per avvolgere di mistero l’intera avventura. Quanto è stato bello scioglierne i nodi e ritrovare i veri Valori? Perché il fine poi è quello: per adulti e bambini, Anya diventa la bambina che ci aiuta a scoprire come sbagliando si impara, come sia importante riconoscere le vere qualità, a renderci conto di ciò che abbiamo sbagliato, accettare gli errori e ricominciare con uno sprint in più.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...