Leggendo #17 – La forza della protesta di Joe Sacco

È difficile parlare di un opera come “Palestina, una nazione occupata” di Joe Sacco. È difficile perché sono infinite le tematiche che si vanno a toccare nominando uno nazione che pare quasi che non potrà mai vivere veramente in pace, nominando guerre e conflitti che paiono ancora oggi interminabili e infiniti.

La tematica è forte e di certo è già stato trattata più volte ma credo che qui si sia compiuto un lavoro che veramente in pochi sono riusciti a fare. L’abilità di Sacco di lanciarci violentemente in mezzo ai tumulti e alle stragi della Palestina è alquanto incredibile e decisamente chiara e cristallina. Tra le diverse graphic novel dedicate alla questione, trovo che “Palestina” sia decisamente la migliore: la situazione viene spiegata con energia e non si cerca di equilibrare il proprio parere perché violenza e protesta vengono messe in primo piano senza ritegno, sia per meglio spiegare e chiarire la situazione, sia per poter dimostrare alla critica la proprio posizione ferma e decisa.

Tra campo profughi e trasposizioni di interviste intense e colme di sentimento, il tratto di Sacco si delinea nelle pagine e accompagna tavole colme di informazioni, quasi a sembrare un libro, a tavole che paiono intere vedute aree della città.

E noi siamo qui a parlarne, ma i fatti quando li faremo?

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...