Leggendo #6 – Pomeriggi al Sole con Paulette

Pochi a volte lo sanno accettare ma leggere è anche passare interi pomeriggi sul balcone a godere del primo sole primaverile, accompagnati da una storia leggera ma che punta dritta al cuore. Oggi sul mio balcone mi sono divorata la commedia francese best-seller in Francia, considerata il romanzo-antidoto contro il cinismo: “E poi, Paulette..” di Barbara Constantine.

Morale del romanzo? L’invecchiare insieme non è mai stato così facile. Una comunità di nonnini (mancati e non) si ritrovano per puro caso a convivere tutti insieme in una grande fattoria dispersa nella campagna francese e con vicino solo un piccolo paesino caratterizzato dalla solita vita di routine. Tramite casualità e legami affini, caratteristici di paesini così piccoli, tutti i personaggi si ritrovano ad aver problemi di alloggio: Ferdinand, pensionato proprietario di una grande fattoria, dove dopo la morte della moglie si era ritrovato solo e con i nipotini in paese, decide di ospitare tutti i personaggi della storia creando una piccola comunità che auspica anche ad essere auto-sostenibile, sfruttando la natura e il lavoro umano.

Leggendo è facile trovarlo alcune volte banale: certe casualità forse sono un po’ troppo scontate, sicuramente sono tante le tematiche che Constantine ha voluto inserire nel suo romanzo ma che non sempre ha potuto approfondire al meglio; sul finale è un po’ dispersivo quasi che l’autore avesse fretta di concludere il romanzo per potersi anche lui trasferire da Ferdinand.. piccole pecche vistose sono quindi presenti ma come sono facili da perdonare!

L’intera storia riesce comunque a regalarci sorrisi e bontà: l’idea di fondo nella sua semplicità diventa geniale nel volerla mettere per iscritto. Questa sorta di ideologica comunità che ritorna agli albori, alle tradizioni dei nostri nonni, sembra farci rivivere le avventure che molto probabilmente proprio loro hanno vissuto decenni fa. “E poi, Paulette..”, con tutti i suoi animali della fattoria, i suoi profumi e le sue verdure diventa quindi una tenera storia e decisamente una degna compagna per un pomeriggio di sole primaverile, il primo sole primaverile finalmente!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...